Squalo Palombo (Mustelus mustelus)


Nome Scientifico: Mustelus mustelus

Famiglia: Triakidae

Ordine: Carcharhiniformes 

Classe: Chondrichthyes

Sottoclasse: Elasmobranchii

Stato di conservazione:Vulnerabile

Squalo appartenente alla famiglia dei Triachidi, il Palombo è un piccolo squalo che raggiunge lunghezze sopra ai due metri.

Ha un corpo affusolato, una grande pinna caudale sul dorso, cinque fessure branchiali, la pelle liscia ed una colorazione di solito uniforme grigia o grigio-bruna sul dorso e bianca sul ventre. Esiste solo una tipologia di palombo che presenta delle chiazze sul corpo più o meno scure ed è quella del palombo stellato (Mustelus asterias).

È viviparoe gli embrioni hanno una placenta vitellina.

E’ uno squalo innocuo per l’uomo, anzi è molto socievole.  

Il palombo è un pesce diffuso in tutto il Mediterraneo, nel Mare del Nord e nell’Oceano Atlantico orientale, sulle coste che vanno dall’Irlanda alle isole Azzorre. Predilige i fondali fangosi e arenosi e nuota a medie profondità, fino a 600 m. Si nutre principalmente di crostacei, cefalopodi e aringhe.

La pesca al palombo è effettuata con reti a strascico, con palancari e con tremagli. La maggior parte delle catture avviene in Sicilia. Il suo stato di conservazione è stato dichiarato vulnerabile secondo la lista rossa delle specie minacciate dello IUCN. È reperibile durante tutto l’anno.

Le carni del palombo sono molto apprezzate. Tra tutti gli squaliformi è senza dubbio il più gustoso e spesso accade che altri pesci di specie simili, per esempio lo smeriglio, vengano spacciati per palombo, cosa assai semplice da realizzare visto che il palombo viene immesso sul mercato già a fette.
Bisogna imparare a riconoscerlo dal fatto che è totalmente privo di lische ed ha una colonna vertebrale a forma di croce con bracci frastagliati. Ovviamente non tutti i pescivendoli hanno questa tendenza a voler ‘fregare’ i clienti e non è escluso che lo si trovi in vendita intero.

In alcune preparazioni, il palombo può essere usato per sostituire il più pregiato e costoso pesce spada.

Nei paesi mediterranei, la maggior parte degli squali è messa in commercio sotto nomi scorretti, solitamente come palombo. In alcuni paesi, ad esempio in Italia, questa situazione sta cambiando grazie a nuovi regolamenti del commercio ittico. Tuttavia, la parola “squalo” non viene quasi mai utilizzata e la maggioranza degli acquirenti continua a consumare carne di squalo senza in realtà sapere cosa stia mangiando.


Annunci

3 risposte a “Squalo Palombo (Mustelus mustelus)

    • Questo blog mira a far conoscere gli squali in quanto predatori apicali e non come cibo. Sei pregato di non postare commenti del genere. Speriamo ke i primi ad estinguersi siano gli umani, specialmente quelli come te!

  1. Lo squalo palombo differenzia dagli altri squali: è senza denti la sua bocca è formata da callosita ruvide, scuoiato la carne si presenta,, con striature rossa su uno sfondo rosato,affettato crudo la carne è di un bel colore rosa scuro tentente al rosso mentre
    negli altri squali ad eccezione dello smeriglio ( rosata circa come il palombo ) è bianca
    con qualche striatura rosa sul dorso.La carne del palombo è di granlunga superiore
    a quella degli altri squali. La carne di questi cotta viene facilmente scambiata per pesce spada per il suo colore bianco . il suo sapore e leggermente acidulo con odore
    leggermente di selvatico se cucinata arrosto senza aromi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...